201811.17
0

Altre importanti decisioni ottenute dal nostro studio legale in materia di precariato!!

  • L’Agenzia Spaziale Italiana condannata al pagamento delle differenze retributive di un lavoratore collocato in pensione dopo un lungo periodo di precariato.

Questa volta ad ottenere giustizia è stato un lavoratore dell’Agenzia Spaziale Italiana che dopo un lungo periodo di precariato è stato collocato in pensione. Con il ricorso proposto dall’avv. Francesco Americo l’Ente è stato condannato al riconoscimento dell’anzianità di servizio maturata con i contratti a termine e quindi al pagamento delle differenze retributive nonché delle spese legali.

Il giudice di primo grado ha acquisito totalmente la tesi sostenuta nel corso del giudizio basata sull’applicazione dei principi comunitari in materia di discriminazione più volte confermati anche dalla Corte di Giustizia.

La decisione assunta dal tribunale romano consentirà al lavoratore di ottenere anche una riliquidazione della pensione oltre che del trattamento di fine rapporto.

  • Piano straordinario di stabilizzazione del 2016: il Miur condannato ad assumere a tempo indeterminato una docente illegittimamente esclusa oltre al risarcimento del danno nella misura di 15 mensilità.

Il Tribunale di Velletri ha recentemente emanato una sentenza importante sul fronte precari condannando il Miur  e l’Ufficio scolastico per la Regione Lazio ad inserire la ricorrente a livello di graduatoria corrispondente alla sua anzianità di servizio e di tutti gli altri titoli in suo possesso, e ad emanare tutti gli atti necessari per il riconoscimento del diritto della ricorrente a essere individuata quale destinataria di proposta di stipula di un contratto a tempo indeterminato, per la classe di concorso per cui ha presentato domanda, in relazione alle immissioni in ruolo disposte nell’anno scolastico 2015/2016 nella fase C del piano varato con la legge 107/2015, con decorrenza dall’1.9.2015, nonché a versare alla ricorrente 15 mensilità della retribuzione da ultimo percepita a titolo di risarcimento del danno.

La docente, rappresentata e difesa dall’avv. Francesco Americo, era stata esclusa dal piano straordinario di stabilizzazione bandito dal Miur dopo la sentenza Mascolo della Corte di Giustizia.

Dopo alcuni anni di giudizio è finalmente arrivata la lieta notizia che consentirà alla docente ormai precaria da diversi anni di essere immessa in ruolo.