Giurisprudenza della Cassazione Lavoro – Maggio 2021 (a cura dell’avv. Filippo Aiello)

Lavoro Pubblico – licenziamento- scarso rendimento- ipotesi ccnl: Cass. 04.05.2021 n. 11635 L’addebito disciplinare consistente in un’attività lavorativa insufficientemente svolta, nell’arco di tempo degli ultimi due anni, in termini di produttività e di materiale presenza nei luoghi di lavoro è pienamente riconducibile alla previsione pattizia di cui all’art. 13, comma 7, lett. e) del c.c.n.l. Comparto […]

IL TRIBUNALE DI ROMA HA RICONOSCIUTO IL DIRITTO DI UNA LAVORATRICE, NOSTRA ASSISTITA, A RICEVERE LA RETRIBUZIONE POICHÉ ILLEGITTIMAMENTE SOSPESA DAL LAVORO – Tribunale Roma, G.U. 05 maggio 2021

Foto tribunale di roma - Studio Legale Apalex

Una lavoratrice, difesa dal nostro studio legale, era stata sospesa dal servizio senza diritto a percepire la retribuzione poiché la datrice di lavoro, a seguito di un trasferimento dichiarato illegittimo sempre grazie alla nostra assistenza legale, a suo dire non sapeva dove ricollocarla nella sede di Roma. Il Tribunale di Roma ha però riconosciuto il […]

LA CORTE D’APPELLO DI ROMA CONFERMA LA SENTENZA FORNERO DEL TRIBUNALE DI CIVITAVECCHIA, STABILENDO CHE IL LICENZIAMENTO SUBITO DA UN NOSTRO ASSISTITO È ILLEGITTIMO.

La Corte d’Appello di Roma ha rigettato il reclamo proposto dalla azienda, confermando la statuizione del Tribunale di Civitavecchia, relativa al licenziamento di un nostro assistito considerato, dai giudici, come illegittimo e condannando la società a procedere con la reintegra ex art. 18 St. Lav. del lavoratore. Il nostro assistito era stato licenziato perché, nella […]

IL TRIBUNALE DI MILANO RICONOSCE IL SUPERMINIMO COME NON ASSORBIBILE, CONDANNANDO UNA IMPORTANTE COMPAGNIA DI TELECOMUNICAZIONI A RIFONDERE AI LAVORATORI ASSISTITI DAL NOSTRO STUDIO QUANTO ILLEGITTIMAMENTE ASSORBITO

Con il dispositivo di sentenza pubblicato in data 22.04.2021, il Tribunale di Milano ha riconosciuto che il superminimo dei dipendenti assistiti da questo studio legale, assorbito per la prima volta dopo molti anni nel febbraio 2018, in concomitanza con un aumento della retribuzione tabellare, doveva essere considerato come non assorbibile. Per tale motivo l’azienda è […]

IL FONDO DI GARANZIA INPS CONDANNATO, IN UNA NOSTRA CAUSA, A PAGARE IL TFR NON VERSATO DALLA DATRICE DI LAVORO AL FONDO DI TESORERIA INPS – Tribunale Civitavecchia, G.U. 01 aprile 2021

Una lavoratrice, difesa dal nostro studio legale, non ha ricevuto parte del suo trattamento di fine rapporto in quanto la sua datrice di lavoro aveva omesso di versarne le quote al fondo Tesoreria INPS. L’INPS, dopo aver rigettato la domanda di accesso al fondo ed il ricorso al Comitato Provinciale, è stata convenuta in giudizio […]

Giurisprudenza della Cassazione Lavoro – Marzo 2021 (a cura dell’avv. Filippo Aiello)

Cass. 31.03.2021 n. 8968 Trasferimento di azienda – mantenimento trattamento economico – anzianità pregressa Un peggioramento “sostanziale”, impedito dalla tutela che la direttiva Eurounitaria riconosce ai lavoratori coinvolti nel trasferimento d’impresa, e’ ravvisabile solo qualora, all’esito della comparazione globale, emerga una diminuzione “certa” del compenso che sarebbe stato corrisposto qualora il rapporto fosse proseguito con […]

Jobs Act di nuovo dinanzi alla Corte Costituzionale: accolte le nostre eccezioni

Il Tribunale di Roma, in un procedimento patrocinato dall’avv. Filippo Aiello, ha ritenuto inadeguata la tutela dei lavoratori delle piccole imprese in caso di licenziamento Il Tribunale di Roma Sezione Lavoro accogliendo le eccezioni sollevate dal nostro studio ha dichiarato ammissibile e rilevante la questione di legittimità costituzionale dell’art. 9, comma 1, del decreto legislativo […]

La Cassazione, in una nostra causa, rimette in pubblica udienza la questione del termine di proposizione dell’insinuazione fallimentare ultra tardiva (Cass. Ord. 3219/21)

Il Tribunale di Roma non accoglieva l’ammissione allo stato passivo del Fallimento proposta con domanda “ultratardiva” con cui un lavoratore aveva chiesto l’ammissione, in prededuzione, del credito a titolo di T.F.R.  maturato con il licenziamento intimatogli dal curatore fallimentare. Il lavoratore, una volta formulato un piano di riparto parziale che non contemplava il suo credito, […]

Il Fondo di Garanzia INPS paga il netto del credito netto ammesso al passivo. Condannato a pagare la differenza. Una causa del nostro studio – Trib. Latina Sentenza n. 142/2021 pubbl. il 02/02/2021.

Un lavoratore, difeso da questo studio, non riceveva integralmente il pagamento del Trattamento di Fine Rapporto in quanto percepiva solo la quota presente nel Fondo di Tesoreria dell’INPS. Fallita la società da cui era dipendente, il lavoratore  presentava istanza per l’ammissione al passivo ma veniva ammesso per importi netti indicati in busta paga.  Quindi presentava […]